Ora desidero  ringraziare  mons. Stanisław Gądecki, Arcivescovo metropolita di Poznań per l'interesse e l’aiuto prestato durante la fase  diocesana del processo  iniziato il 24 settembre 2017. Parole speciali di gratitudine indirizzo al sacerdote dott. Rafał Pajszczyk, delegato dell’Arcivescovo per  tutti gli sforzi  compiuti nello svolgimento dell’intero lavoro, nonché a tutti i membri del Tribunale diocesano e della Commissione storica.

Ringrazio molto  le nostre Sorelle direttamente coinvolte nell’indagine canonica, in particolare il Postulatore della causa, suor M. Anna Jakubowska e suor M. Karola Piotrowiak (Notaio), che  con grande dedizione e impegno hanno lavorato per raccogliere e organizzare la documentazione relativa alla vita, alle attività e fama di  santità della serva di Dio. Sono grata alla Superiora provinciale M. Kamila Paszkowiak, e con lei al Consiglio provinciale, per aver vegliato su tutto il processo e per aver preparato la cerimonia per la chiusura dell'indagine.

            Una copia degli  Atti  procedurali (gli originali sono conservati negli archivi della Curia episcopale) sarà consegnata alla Congregazione per le cause dei santi, a Roma. Dopo l’ apertura degli Atti e l’emissione del  Decreto di conferma della validità dell'indagine diocesana, inizieranno i lavori nella Congregazione  romana. Per questo è stato nominato il Postulatore del caso: la Consigliera generale sr. M. Paula Zaborowska. Ella, sotto la direzione del Relatore, nominato dalla Congregazione, elaborerà la  Positio, ovvero una presentazione sintetica della vita e dell'attività della Serva di Dio al fine di dimostrare sia la fama di santità, sia l’eroicità delle  virtù. Dobbiamo ricordare che per la beatificazione del credente della fede, oltre al decreto sulle virtù eroiche, è necessario un miracolo ed è  per questo chiedo a le care Sorelle ed a tutti coloro che venerano sr. M. Vladimira, di intensificare le preghiere per ottenere la grazia  di un miracolo  tramite sua  intercessione.

        Quest'anno (probabilmente in autunno) verrà eseguita l'esumazione del corpo di suor M. Vladimira Wojtczak dal cimitero di Ostrów Wielkopolski e i suoi resti mortali saranno deposti in un nuovo sarcofago nella chiesa del Corpus Domini a Poznań.

Suor  M. Vladimira  ci è d’esempio sia per guadagnare la santità nella vita di tutti i giorni, sia per farci capire che attraverso il normale servizio quotidiano possiamo avvicinarci a Dio. Ci insegna anche che la santità non è inusuale, ma è una chiamata alla vita cristiana   perché  diventi  un libro vivente scritto da azioni concrete. La sua breve vita è una testimonianza della inflessibile fede e totale fiducia in Dio. A causa di una malattia infettiva (tubercolosi) si trovava in isolamento in un rifugio per anziani, dove sopportava pazientemente la sofferenza legata a quella  malattia incurabile e la collegava alle sofferenze di Cristo.

Ringrazio   tutti , ancora una volta,  per le preghiere e per  i sacrifici  affrontati  per la buona riuscita del processo e per la sollecita beatificazione della Serva di Dio. Ci accompagni la sua intercessione presso Dio e il suo  esempio di pratica eroica delle virtù ci  sproni lungo la  radicale sequela di Cristo. 

A tutte le care Sorelle invio i cordiali saluti dalla Polonia e assicuro del ricordo nella preghiera in questo tempo difficile della pandemia.

                                                       

                                                                                      M. Samuela Werbińska

Superiora generale

  • Facebook - White Circle
  • YouTube - White Circle

© Congregazione delle Suore di Santa Elisabetta